mercoledì 25 giugno 2014

Recensione di "Playa" nuovo EP di Jontom con Sergio Muniz

Mi accingo a scrivere la recensione del nuovo EP di una “vecchia” conoscenza del mio blog: Luca Tomassini in arte Jontom. Il suo ultimo EP si intitola “Playa” e duetta con Sergio Muniz. Una collaborazione nata per caso ma che ha prodotto un EP veramente molto bello, che unisce ukulele e chitarra con un po’ di percussioni. E ora inizio a parlarvi di ogni canzone presente, che in totale sono sette.

La prima si intitola “Dime que se acabo” e ascoltandola mi ha fatto pensare a una persona seduta sulla sabbia che, contemplando il mare, ha preso una decisione importante e lo porterà ad iniziare un nuovo progetto nella sua vita. Quindi io l’ho percepita come una canzone molto positiva.
La seconda si intitola “Costumbre de Vagabundear”. Anche questa chiudendo gli occhi mi ha fatto vedere il mare. Mi ha dato un senso di libertà e felicità come può dare una corsa in spazi aperti come quello da una collina verso la spiaggia, il mare al momento del tramonto. Con il sole che si fonde con il mare. E’ una canzone che secondo me mette allegria e pace con il mondo intero.
La terza si intitola “Body Surfing” ed è anche questa molto bella. Ascoltandola mi sono immaginata una scena tipica estiva. Una festa sulla spiaggia in cui c’è chi suona e canta, chi balla e chi se ne sta seduto sulla sabbia a contemplare l’immensità del mare abbracciato alla persona amata.
La quarta si intitola “Light Inside Yourself” e mi ha fatto pensare ad un paio di amici che mentre suonano e cantano questa canzone se ne stanno seduti su delle rocce che sporgono sul mare. E in questo modo si godono la tranquillità del mare e la bellezza di fare qualcosa insieme che li rende sereni, felici.



La quinta si intitola “En Tus Dulces Aguas”… Un ragazzo, la sua auto sportiva decapottabile… Sfrecciare, da solo e libero di fare quel che vuole, per una strada in cui da un lato ci sono i monti e le foreste e dall’altro si costeggia il mare.
La sesta si intitola “El Recuerdo de un Amor” una persona, sola, sulla spiaggia, con le onde del mare che gli lambiscono i piedi nudi… E mentre cammina decide finalmente di lasciarsi alle spalle qualcosa di triste. Da quel momento decide di iniziare una nuova vita.
La settima e ultima canzone si intitola “Crepusculo” è la giusta canzone per finire questo EP. Fa pensare alla fine di un’estate bellissima. E ci dispiace che sia finita, ma allo stesso tempo c’è la certezza che un’altra ci aspetta l’anno successivo e la speranza che sia altrettanto bella.
In generale è un EP che mi ha fatto pensare all’estate, al mare, alla libertà. Lo consiglio a tutti, lo trovo molto adatto da ascoltare in spiaggia o in viaggio. Come solito Jontom non delude, è una certezza. E questo duetto con Sergio  Muniz lo trovo una grande idea e non mi dispiacerebbe facessero altri lavori insieme. Se volete anche voi questo EP lo potete trovare, gratis, a questo indirizzo: http://youkulele.com/playa

Voglio spendere due parole anche sulla copertina dell’EP. E’ il risultato di un contest su http://youkulele.com che è stato vinto da Cristina Soddu, in arte Astriaha, a cui faccio i complimenti perché è venuto un lavoro bellissimo!

Nessun commento:

Posta un commento

classifiche