mercoledì 15 febbraio 2012

Primo ukulele... che marca prendere?

Prima di tutto vi consiglio, a meno che non avete già un pò di esperienza con l'ukulele, di iniziare da un soprano. Perchè in questo modo avrete la possibilità di capire se è la taglia che fa per voi o se passare a un concert o un tenore. Per quanto riguarda le marche, chi è alle prime armi si sente sempre molto indeciso su cosa prendere e allora ho intenzione di fare un elenco di papabili ukulele per chi ancora non ne ha mai avuto e vi riporto al sito dove lo vendono, in cui parlano anche delle loro caratteristiche. Il primo che segnalo è U900 aNueNue. Per vederlo e leggere i particolari vi rimando a questo link http://www.mercatinodellukulele.it/index.php?page=shop.product_details&flypage=ilvm_fly_admirable.tpl&product_id=468&category_id=2&option=com_virtuemart&Itemid=1&lang=en&vmcchk=1&Itemid=1
Un altro strumento della stessa marca che vi consiglio è l'aNueNue World Series (in serie limitata),
potrete vederli e leggere le caratteristiche qui sotto.
http://www.mercatinodellukulele.it/index.php?page=shop.browse&category_id=2&option=com_virtuemart&Itemid=1&lang=en
Il Mahi Mahi 7G lo potrete vedere qui http://www.mercatinodellukulele.it/index.php?page=shop.product_details&flypage=ilvm_fly_admirable.tpl&product_id=16&category_id=2&option=com_virtuemart&Itemid=1&lang=en
Un altro ukulele che vi consiglio tra i migliori per iniziare è l'Ohana all solid 35Matt, potete trovarlo qui http://www.mercatinodellukulele.it/index.php?page=shop.product_details&flypage=ilvm_fly_admirable.tpl&product_id=259&category_id=2&option=com_virtuemart&Itemid=1&lang=en
Il Fender U'uku, lo potete trovare qui ad un buon prezzo http://www.thomann.de/it/fender_uuku_sopran_ukulele.htm
Infine parlo del meglio in assoluto per una fascia bassa di prezzo: l'Islander (Kanile'a). Per vedere lo strumento andate qui http://www.theukulelesite.com/shop-by/brand/islander.html
ma lo potete trovare in taglia concert e tenore anche nel sito del Mercatino dell'Ukulele. Io vi ho dato alcuni consigli, poi sta a voi decidere quale prendere. Spero di esservi stata utile.

7 commenti:

  1. ciao claudia, grazie per i tuoi consigli. vorrei aggiungere qualche precisazione.
    non tutti gli strumenti da 30 euro sono giocattoli da buttar via: i makala color, quelli con il ponte a forma di delfino, hanno buone meccaniche e buona tastiera, cioè sono intonati, ed essendo con fasce e fondo in resina sono ottimi per i bambini. i mahimahi yellow sono tecnicamente perfetti e hanno solo il limite dell'essere completamente in laminato, quindi del timbro, ma si possono avere per meno di 30 euro. diciamo che sono un acquisto utile per chi vuole solo capire se l'ukulele sia una possibilità praticabile e non vuole rischiare subito 100 euro. l'ukulele da 30 euro viene comunque presto abbandonato per qualcosa di meglio, e diviene un bellissimo regalo per un bambino, per un insegnante che lavora con i bambini, oppure può essere inserito nella tasca posteriore del sedile della macchina per le attese o le code in tangenziale...
    il mahimahi 7G è un ukulele in mogano massello di qualità professionale, esattamente come l'ohana serie 25 o 35 o il mahimahi serie 87 (in tutti questi casi, G sta per gloss, finitura lucida, e M per matt, finitura opaca). è l'ukulele più economico sul mercato in tutto massello (ad eccezione del pineapple 7G, di pari caratteristiche, di forma pineapple, leggermente più economico). si tratta praticamente dello stesso strumento con differenze estetiche, cioè con l'aggiunta di intarsi e bindings. il 7 G non ha decorazioni, e la sua tavola è quindi molto libera di vibrare, con molto sustain e un suono ricco e scuro. l'ohana serie 25 aggiunge soltanto un piccolo intarsio attorno alla buca, ma ai bordi è ugualmente pulito. ogni aggiunta estetica appesantisce lo strumento e lo rende leggermente meno libero di vibrare, pur rendendolo più gradevole esteticamente (cosa per nulla trascurabile, pensando a qualcosa che teniamo in mano per ore al giorno, o che sale con noi su un palcoscenico e fa quindi parte del nostro personaggio se non addirittura della nostra personalità). il mahimahi 87 ha un intarsio in legno sul bordo in stile hawaiiano e un binding bianco che ne sottolinea l'eleganza della forma. l'ohana serie 35 ha un intarsio in bianco e nero e un binding in palissandro, nello stile dei vecchi martin.

    RispondiElimina
  2. Grazie Daniela per le tue precisazioni! Mi piace quando i post che metto provocano commenti, a maggior ragione quando sono utili e integrano quel che ho scritto! Si vede che io sono stata sfortunata con il mio strumento da 30 euro... ma non me ne intendevo molto ancora a quell'epoca. Ho acquistato un Mahalo da 30 euro in plastica colore rosso, molto bello da vedere ma... non sta accordato neanche se piango in turco, e neanche per mezzo minuto! Per fortuna mi sono rifatta con quelli che ho avuto la fortuna di avere dopo, tra regali e vincite :-)

    RispondiElimina
  3. Soprattutto per fortuna che sei stata tenace e non hai abbandonato l'ukulele per sempre ritenendolo un giocattolo! Il vero peccato della circolazione di questi strumenti infatti non e' tanto lo spreco di soldi quanto lo spreco di talenti in termine di scoraggiamento e conseguente disinteresse!

    RispondiElimina
  4. Grazie! E grazie anche di esserti iscritta al blog!

    RispondiElimina
  5. Commento con qualche mese di ritardo questo post, ma lo faccio per spezzare una lancia in favore dei Mahalo. Io ho un Mahalo modello Les Paul pagato 49 euro. Capotasto in Nubone e Corde Aquila di serie. Che dire, tiene l'accordatura in modo fantastico e suona bene per quello che costa. Non ho mai provato la linea da 30 euro dei Mahalo, ma mi spiace che si tenda ad associare la Mahalo a strumenti pessimi. Come ripeto con 49 euro ti prendi già un soprano dal buon rapporto qualità-prezzo. Certo non sarà l'ukulele definitivo, ma per iniziare è ottimo!

    RispondiElimina
  6. Ciao Pancho! Sono felice di sentire che hai avuto una buona esperienza con questa marca, io l'ho avuta negativa in un momento in cui ancora non conoscevo bene l'ukulele e probabilmente ho anche sbagliato a prenderlo da 30 euro, dovevo spendere qualcosa di più per aver uno strumento migliore. Guarda, dispiace anche a me associarlo ad uno strumento pessimo perchè vorrei poter dire che sono tutti ottimi, ma ho solo riportato la mia esperienza personale a riguardo. Mi auguro di essere una mosca bianca in questo senso. Grazie mille per il tuo commento perchè così facendo hai riportato la tua di esperienza.

    RispondiElimina
  7. Ciao a tutti
    vorrei incominciare con l'ukulele
    avevo adocchiato questo:
    http://www.mercatinodellukulele.it/index.php?page=shop.product_details&flypage=ilvm_fly_admirable.tpl&product_id=1130&category_id=2&option=com_virtuemart&Itemid=1&lang=en
    è buono?

    grazie

    RispondiElimina

classifiche