martedì 14 febbraio 2012

Ukulele acustici, amplificati, elettrificati, con pick-up attivi o passivi...

Oggi parlerò della differenza tra i vari tipi di ukulele che possono essere: acustici, amplificati ed elettrificati e spiegherò anche la differenza tra pick-up attivo e passivo. Anzi, partirò proprio dallo spiegarvi la differenza tra questi due. Un pick-up attivo presenta un pre-amplificatore direttamente sull'ukulele solitamente alimentato a batterie da 9v, a volte sovralimentato da batterie da 18v, e ha il vantaggio di eliminare completamente i rumori di fondo. Il pick-up passivo invece non ha la batteria ed un pre-amplificatore e la maggior parte delle volte funziona semplicemente a contatto solo che, a differenza di come faccio io (modo spiegato in un post precedente), è montato in modo definitivo all'interno dell'ukulele ed esternamente si vede solo dove inserire lo spinotto che poi va collegato all'amplificatore. Gli ukulele che hanno anche una cassa armonica con una buca possono essere suonati anche senza attaccarli all'amplificatore, rimanendo acustici. Infatti, che vuol dire acustici? Sono gli ukulele classici, quelli che non hanno pick-up e per questo vengono suonati sempre senza collegarli ad un amplificatore, essendo muniti di cassa armonica con buca. E che differenza c'è invece tra amplificati ed elettrificati? Gli amplificati hanno sempre una cassa con una buca che gli permette anche di essere suonati senza collegarli ad un amplificatore, quelli elettrificati hanno corde in metallo e non hanno nessun tipo di buca. Questo impedisce agli elettrificati di essere suonati senza l'amplificatore. Gli amplificati possono avere pick-up attivi o passivi, gli elettrificati montano pick-up solo attivi.

Nessun commento:

Posta un commento

classifiche