sabato 31 marzo 2012

Intervista ad Adriano Bono


1.       Come descriveresti il tuo background musicale?

Sono un autodidatta, cantautore e polistrumentista, specializzato in musica dell'area caraibica, specialmente Giamaicana (calypso, reggae, ska) ma in realtà apprezzo e flirto con qualsiasi tipo di buona musica, senza alcun pregiudizio riguardo stili, epoche e generi.

2.       Qual è il tuo approccio globale alla musica in generale?
Amo la musica, e al musica ama me.

3.       Da quanti anni suoni l’ukulele?

Non li ho mai contati, ma ormai sono parecchi, non so se 4, 5, 6 o 7.

4.       Come hai conosciuto l’ukulele? Chi o cosa ti ha spinto ad iniziare a suonarlo?

Il primo me l'ha regalato per compleanno la mia adorabile suocera. Il regalo più azzeccato della mia vita :)
Suonavo già la chitarra, e non potevo certo lasciare questo nuovo strumento inutilizzato a prendere polvere sula mensola.

5.       Quando hai acquistato il tuo primo ukulele, come hai iniziato a capire come si suona?  Dove ti sei orientato per imparare a suonarlo? Internet, libri, dvd… o altro?

Con tanta a pratica, e con un giro del mondo virtuale effettuato tra youtube, myspace e forum specializzati. Ma non i tutorial, quelli li detesto, preferisco vedere cosa fanno gli artisti per capire quali sono le potenzialità dello strumento ;-)

6.       Che genere di musica preferisci suonare con l’ukuele? Qual è la tua taglia preferita di ukulele (sopranino, soprano, concert, tenore, baritono, banjolele…)?

Con l'ukulele si può suonare qualsiasi cosa, e d è quello che faccio, dal calypso al punk :)
Il soprano lo considero il principe degli ukulele, è il mio preferito. Anche se un bel tenore, ha i suoi pregi :)

7.       Tu che hai sicuramente provato diversi modelli di ukulele, potresti descrivermi la differenza secondo te?

Beh, gli ukulele buoni hanno una bella voce, una buona suonabilità, sono intonati fino alla fine della tastiera e costano tanto. Quelli non buoni viceversa non hanno tutti questi vantaggi, ma sono comunque simpatici :)

8.       Quale taglia di ukulele consigli a chi deve iniziare?

In realtà è Irrilevante. Ma consiglio sempre di cominciare dal soprano, perchè costa meno, è più piccolo, e non puà mancare nella collezione di nessun ukulelista o aspirante tale.

9.       Oltre alla taglia dell’ukulele, quale marca raccomanderesti a chi è alle prime armi e quale a coloro che vogliono uno strumento valido per suonare seriamente, facendo serate dal vivo?

Non saprei, non sono esperto di marche. Io ho un ovation e lo consiglio certamente per il rapporto qualità prezzo. Ma senza dubbio ce ne sono di migliori lì fuori :)

10.   Quali sono i parametri (tipo di legno, corde, tastiera, ponte, ecc…) che l’ukulele deve avere per essere considerato buono? A quali caratteristiche guardi tu maggiormente?

Non son esperto di parametri. Mi basta che lo strumento sia intonato e abbia una buona dinamica, se la tastiera ha una buona suonabilità, lo apprezzo.


11.   Abbiamo assistito, in questi ultimi anni, ad una diffusione crescente dell’ukulele in Italia e nel mondo: secondo te, a che cosa si deve questo boom?

Bè, al fatto che stavamo a zero. Quindi l'entusiasmo dei neofiti (giustificato dal fatto che si tratta di uno strumento fantastico!), che come me fanno molto proselitismo, ha trovato terreno fertile dove germogliare.


12.   Che consiglio ti senti di dare a chi vuole incominciare a suonare l’ukulele, o comunque è alle prime armi?

Lo stesso consiglio che darei per qualsiasi altro strumento: fare molto pratica. Per fare questo, conviene portarsi sempre appresso lo strumento: in vacanza, a lavoro, alle feste, ai falò, in macchina, sull'amaca, ovunque.

13.  Siamo arrivati alla fine dell’intervista, ti ringrazio per la pazienza, la gentilezza e la disponibilità. Vuoi chiudere dicendo qualcosa agli appassionati che leggeranno questa intervista?

Chitarristi, ravvedetevi, l'ora del Grande Uku è vicina! E non avrà pietà per le anime di chi commette atti impuri con la chitarra! Fate ancora in tempo a convertirvi all'ukulelesimo, ed assaporare le gioie che il Grande Uku elargisce ai suoi devoti! La tirannia delle sei corde è ormai agli sgoccioli, l'armageddon è vicino, chitarristi! Redimetevi! :D

Nessun commento:

Posta un commento

classifiche