venerdì 9 marzo 2012

Recensione cd Veronica & Red Wine Serenaders

Veronica & The Red Wine Serenaders è un cd in cui possiamo sentire una brillante interpretazione di Veronica Sbergia e di tutto il gruppo, con blues come “Bootleggers Blues”, “Lovesick blues”, ecc…  e soul come “Doggone my soul”. In questo cd c’è anche tanto ukulele e Veronica è accompagnata da Max De Bernardi, Alessandra Cecala al contrabbasso e la band appunto The Red Wine Serenaders. Si capisce subito ascoltandolo l’autoironia nei pezzi blues. Per questo album hanno partecipato diverse persone, come si può leggere anche nel mercatino dell'ukulele: Paolo Ercoli, Mauro Ferrarese, Beppe Semeraro, Alberto Gurrisi, Marcus Tondo, Andrea Sirna. Poi c’è lo special guest Yan Yalego in “Me Myself and I”. Comunque è difficile dire quale pezzo sia il migliore in questo cd, sono tutti bellissimi. Lo consiglio a chi piace il genere Soul e Blues perché vi fa vivere le atmosfere dei primi del ‘900, in particolare gli anni ’20 e ’30, e a tutti gli appassionati di ukulele che in questo cd oltre ad essere molto presente è accompagnato dagli strumenti più disparati.

2 commenti:

  1. Una recensione che, sicuramente, non rende l'idea della grande qualità di questo gioiellino di casa Serenaders. A tratti illeggibile, a tratti puramente elencativa, ma ribadisco: compratelo e non ve ne pentirete.

    RispondiElimina
  2. Ho pubblicato il suddetto commento perchè sono apertissima anche alle critiche. Non capisco quale parte della recensione si illeggibile, ma sì, in alcune parti è puramente elencativa per permettere anche a chi non conosce il cd di sapere cosa contiene. Comunque siamo arrivati entrambi alla stessa conclusione, è un cd che per chi ama il genere non si pentirà di averlo acquistato. Peccato che il commento qui sopra sia anonimo. Comunque, chiunque sia, lo ringrazio per aver contribuito a chiarire le idee a chi leggerà questa recensione. E lo dico seriamente, senza nessuna polemica di nessun tipo.

    RispondiElimina

classifiche